COMUNE DI RIZZICONI
Rizziconi, Sacerdoti.

    Per gentile concessione di Bernardo Collufio, pubblichiamo quanto segue:

    Parroci di Rizziconi

  1. Natale Ravesi (prima Parroco e poi Rettore),
  2. Francesco Cordopatri,
  3. Michele Pacillé,
  4. Domenico De Tomaso,
  5. Domenico Dominelllo,
  6. Francesco Pizzimenti,
  7. Ambrogio Buccafurni,
  8. Alfonso M. Dominello.

Gli ultimi 10 Cappellani furono:

   Rev.

  1. DomenicoCangemi (Rettore e poi Parroco1859-1904),
  2. Giuseppe Nicoletta,
  3. Rocco De Luca,
  4. Vincenzo Lombardo,
  5. Bruno Anastasi,
  6. Antonino Arcuri,
  7. Vincenzo Ungaro,
  8. Antonino De Luca,
  9. Giuseppe Ciccone,
  10. Rosario-Anastasi.

                Mentre, i Parroci a nostra conoscenza sono:

  1. Presbiter Guillelmus                   nel 1324,
  2. Luigi D'Amato                           nel 1497,
  3. Gian Francesco D'Amato          nel 1498
  4. Scipione D'Amato                     nel 1547,
  5. Albano Inglese                           nel 1553,
  6. Alfonso De Gaetanel                  nel 1559,
  7. Matteo Giunta                            nel 1561,
  8. Antonio Mangiforte                     nel 1586,
  9. Nicola Piccioni                            nel 1644,
  10. Carlo Salustio                              nel 1645,
  11. Filippo Rocca                              nel 1653,
  12. Giacomo Romano                        nel 1654,
  13. Girolamo Mambrea                      nel 1715,
  14. Antonio M. D'Agostino                nel 1717,
  15. Antonio Cordiano                        nel 1722,
  16. Giovanni Galati nel                      1740,
  17. Francesco Ant. Pentimalli           dal 1750 al 1768,
  18. Giuseppe Cordiano                    dal 1769 al 1783,
  19. Pasquale Aversa                        dal 1784 al 1795,
  20. Natale Ravesi                            dal 1796 al 18 22,
  21. Rosario Anastasi                       dal 1823 al 1842,
  22. Francesco Maria Ascone           dal 1843 al 1844,
  23. Francesco Greco                       dal 1845 al 1857,
  24. Domenico Cangemi                   dal 1858 al 1908,
  25. Giuseppe Catananti                   dal 1908 al 1965,
  26. Giuseppe Acquaro                    dal 1966 al 1974,
  27. Benedetto Ciardullo                   dal 1975 a tutt' oggi (2010).
    (Aiutato da Don Gesualdo Noto).

--------------------------------------------------------------------
Non conosciamo i Parroci che vanno dal 951 al 1323;
Iignoriamo anche quelli che vanno dal 1325 al 1496
e quelli dal 1655 al 1714.
Le date a fianco dei Parroci elencati testimoniano la presenza e la qualifica di questi in tale anno, giacché ignoriamo il periodo esatto della loro carica.
Non elenchiamo il sacerdote Andrea, cappellano della chiesa di San Teodoro (senza specificarne il paese), che nel 310 versò la decima alla Curia, perché potrebbe trattarsi del cappellano del vicino centro di Bracadi la cui chiesa parrocchiale era anch'essa dedicata a S. Teodoro.

La chiesa filiale del SS.Rosario, anch'essa sotto il patrocinio della
SS. Annunziata, venne edificata nel 1780/81 su un suolo donato dalla
famiglia Cordopatri, come risulta dall'istanza* dei confratelli, che
costituivano la laicale Confraternita del SS. Rosario, stilata dal Notaio
Calfapietra in Rizziconi 1'11.3.1781 e indirizzata al Re delle Due Sicilie,
Ferdinando IV.
In essa istanzasi chiedeva, oltre al beneplacito del Re per la
ricostituzione dell'antica Confraternita (infatti, le confraternite laicali
erano state sciolte alcuni anni addietro per ordine del Vicario Pignatelli),
l'assenzo reale per poter espletare le funzioni religiose nella nuova chiesa;
dato che, fino ad allora, le stesse venivano espletate in chiesa Parrocchiale,
nella cappella del SS. Rosario di ius patronato della Confraternita stessa
(tutt' ora, vi è l'altare in argomento, il secondo nella navata di sinistra di chi entra nella chiesa parrocchiale). L'autorizzazione Reale giunse il 4 APRILE 1781; e dall'allora in poi, l'attività religiosa della Congrega (divenuta in seguito Arciconfraternita) si svolge nell'attuale chiesa.

* Noi(Bernardo Collufio) conserviamo Una fotocopia di tale istanza notarile rilasciata, in data 31 agosto 1987, dall' Archivio di Stato di Reggio Calabria, con firma dell'allora Direttore Domenico Coppola (che, negli anni '80, ci ha aiutato a consultare gli
atti del notaio rizziconese, Damiano Affilastro ), su richiesta del fu Priore dell' Arciconfraternita e nostro caro amico, Salvatore Teti.
L'istanza,alla quale è allegato lo Statuto, in otto articoli, che regolava la vita sociale-religiosa della Confratemita, è sottoscritta, oltre a molti segni di croce , dai notabili del tempo (Sindaco, parroco, medici, avvocati, notai e possidenti.


Arciprete don Giuseppe Catananti Parroco di Rizziconi
dal 1908 al febbraio
del 1965


Sacerdote don Aldo Maria Gullà,
Padre Spirituale dell'Arciconfraternita del SS. ROSARIO, dal 1952 AL 1966


Don Peppino Acquaro (Dal 1966 al 1974).

Don Francesco Riso, dal 22 maggio 1941 al 1946, Parroco della Chiesa del Rosario di Rizziconi


Don Benedetto Ciardullo

(Attuale Parroco dal 1975).


Don Gesualdo Noto (Attuale viceparroco).


Don Paolo Lombardo
( Già parroco di Anoia inf. per 46 anni)
Rizziconi
23/11/2009 16/10/5997



Chiesa SS. Rosario