METAUROS
GIOIA TAURO

25 MAGGIO 2012

INAUGURAZIONE MUSEO ARCHEOLOGICO "METAUROS"

GIOIA TAURO - PALAZZO BALDARI

Nel  730-720 a.C.  coloni Calcidesi di Eubea, uniti a Messeni e Rodioti, fondavano Reggio, con il nome di Argheion o Rhegion e Zancle (odierna Messina). Probabilmente Zancle conobbe un periodo di dipendenza politica da Locri, già presente sul Territorio con le sub-colonie di Medma (Rosarno) e Hipponion (Vibo Valentia).

Successivamente, nella prima metà del VII sec. a.C. gli abitanti di  Zancle, fondavano Metauros  o Matauros,  L’ odierna Gioia Tauro.

Questo centro abitato, forse non costituì mai una vera e propria polis, ma sembra aver subito un declino precoce già nel corso del V sec. a.C.; in età romana, attorno al II sec. d.C., sorse ai piedi dell'insediamento greco un piccolo abitato costiero, abbandonato nel VI sec. d.C.

Le esplorazioni archeologiche degli anni 1970-1980, nella necropoli, ubicata presso la fascia costiera antistante il terrazzo dell'abitato antico e moderno hanno messo in luce oltre 15oo sepolture e numerosi reperti archeologici.

Video di Francesco Lopreste

L'anfora calcidese che vedete riprodotta più giù costituisce uno delle migliaia dei reperti rinvenuti con la campagna di scavo del 1959.Poi finirono i soldi:le tombe furono ricoperte e si attesero tempi migliori per riprendere gli scavi (c'era anche una villa romana ). Non arrivarono i soldi ma arrivò il cemento ed è anche difficile individuare i luoghi del primo scavo(circa 1500 tombe).Poi qualcuno si lamenta dei giudizi di Giorgio Bocca.Ma Gioia Tauro è stato anche questo.Che peccato!
Giuseppe Macino

Metauros ( Gioia Tauro)

ANFORA CALCIDESE a figure nere con figura di cavaliere", trovata nella necropoli di Metauros presso l'odierna Gioia Tauro.

(Museo Nazionale di Reggio Calabria - sala xx dedicata a metauros.)

Vittorio Savoia

SKYPHOS di produzione calcidese. Seconda metà del VI secolo a.C. (Reggio Calabria, Museo Archeologico Nazionale). Insieme all'anfora calcidese (esposta al Museo Archeologico Nazionale) e all'antefissa (MET) costituiscono i reperti storici più importanti di Gioia Tauro.

Monica della Vedova

Monica della Vedova

 

 

ANTEFISSA

Vittorio Savoia


Gioia Tauro - Su indicazione dell'assessore Monica Della Vedova siamo riusciti a trovare la foto dell prestigioso reperto di Antefissa trovato a Gioia Tauro (risalente alla città della Magna Grecia di Metauros) che si trova al " Metropolitan Museum of art" di New York.

Monica della Vedova

Si tratta di un ALABASTRON.

Vaso di dimensioni molto ridotte risalente pare all'età pre-greca utilizzato nell'antichità per la conservazione di olio, profumi e oli da massaggio. Prende il nome dal materiale utilizzato per produrlo. Ha il collo molto ristretto per permettere al liquido contenuto di cadere goccia a goccia e labbra piatte per consentire l'applicazione degli oli direttamente sulla pelle. La base è arrotondata perchè implica una struttura di appoggio. Il foro permetteva di appenderlo alla parete per mezzo di una corda.

Monica della Vedova

FRAMMENTI DI

KYLIX

(COPPA DA VINO IN CERAMICA)

Monica della Vedova


Questa bottiglia in vetro contenente profumo fa parte della famosa Collezione CESNOLA esposta al Metropolitan di New York. Le opere in vetro (alcune veramente magnifiche) risalgono al secolo d. C..

Monica della Vedova


Questa bottiglia in vetro contenente profumo è stata rinvenuta a Gioia Tauro, al momento non è famosa, non è esposta in alcun museo, non fa parte di alcuna collezione e, scusate se è poco, risale al IV-V sec. a.C.

Dimenticavo...... è nostra e sarà uno dei pezzi forti che saranno esposti a Palazzo Baldari!

Paragonatelo alla bottiglia della collezione CESNOLA (esposta al Met dal 1929), pubblicata sulla mia bacheca, confrontatela e....... pensate quanto siamo indietro.......

Monica della Vedova


Vaso cinerario greco/romano "gioiese" che sarà esposto a breve a Gioia Tauro. Per il momento lo pubblichiamo anche noi sul sito "Gioiesi su fb. Questo è più antico!

 

Monica della Vedova

 

Si tratta di un'ARULA.

Il termine indica una specifica classe di materiali di dimensioni ridotte che riproduce la morfologia dell'altare parallelepipedo di età classica.

 

Metauros,ceramica calcidese

 

 

 

 

 

 

 

 

Museo di Reggio Calabria.

Metauros,ceramica calcidese

Museo di Reggio Calabria.