RIZZICONI E DINTORNI. Reggio Calabria.
Storia, Cultura, Personaggi, Tradizioni.
A cura di Francesco Lopreste
loprestef@hotmail.com

LE MIE PAGINE

LE MIE PAGINE

IL MIO AMICO ANTONIO, EMIGRATO A SESTO SAN GIOVANNI (MI).

MERIDIONE E DINTORNI.

IL FIDUCIARIO SCOLASTICO.

LA MAFIA, UN PRODOTTO CULTURALE.

IL GRANDE BAMBINO

IL POETA, NOBILE DECADUTO.

IL CETO SOCIALE

LE TRAVI A VISTA.

OGNI MALE NON VIENE PER NUOCERE.

ADULTI SI, MA SENZA MATURITA.

COME L'ARABA FENICE.

 

GENEROSITA' RIZZICONESE.

Era d'estate. Avevo quasi 4 anni e mia madre mi portò con sè, al fiume, dove andava a lavare i panni.
Il sole era forte e l'acqua in cui io sguazzavo, freschissima. Fu così che presi una polmonite che il dott. Cordopatri definì "fulminante".
Il medico mi prescrisse delle punture di penicillina, che da alcuni anni, ormai, si vendeva anche in Italia, dopo l'arrivo dell'Esercito Americano.
I miei genitori erano disperati perchè non avevano i soldi per comprare le medicina.
Mia madre, nel cuore della notte bussò a molte porte e scoraggiò molti cuori. La risposta venne da parte della signora Stella Creazzo e dal marito Pasquale Barresi, che avevano la bottega di generi alimentari dove i miei genitori andavano a fare la spesa.
Sapevano che i soldi li avrebbero avuti dopo la vendemmia, ma la loro generosità fu grande.
Grazie signora Stella e sig. Pasquale.

 

HOME 
Mandami un messaggio, scrivi nel libro degli ospiti